FANDOM


Rebecca Hitari
Rebecca
Nome Rebecca Hitari
Debutto Capitolo 75
Razza Umana
Famiglia
  • David Hitari (Marito)
  • Boris Hitari (Figlio)
  • Chiara Yutani (Cognata)
  • Luke Hitari (Cognato, Deceduto)
  • Seto Hitari (Nipote)
  • Robert Hitari (Suocero, Deceduto)
  • Julia Hitari (Suocera, Deceduta)
Stato Attuale Attiva


Rebecca Hitari è una donna proveniente dall'Universo di Kingdom Hearts creata appositamente per la Fan Fiction apparsa durante la seconda serie della storia.

Il Personaggio

Aspetto

Rebecca viene descritta come una donna di 25 anni dagli occhi azzurri come il cielo, i capelli biondi con indosso un cerchietto azzurro, una maglietta a maniche lunghe e senza spalle bianca con un fiocchetto blu chiaro su entrambi i lati, una minigonna azzurra, delle scarpe da ginnastica nere e, essendo incinta, un pancione ben visibile.

Personalità

A causa dell'attacco a Crepuscopoli perpetrato dall'Esercito per vendicarsi del tradimento di Luke Rebecca è rimasta traumatizzata avendo visto i suoi genitori e i suoi amici venire uccisi davanti ai suoi occhi e la donna stessa ha ammesso che alcune volte ripensa a quei momenti e si mette a piangere, proprio per questo cerca di dimenticare quegli eventi. Nonostante questo ha saputo mantenere un carattere dolce e gentile che ha saputo far breccia nel cuore di David, che a sua volta ha colpito Rebecca per il suo altruismo: i due alla fine si sono innamorati e sposati.

Storia

Passato

Mentre è una bambina viene coinvolta nell'attacco a Crepuscopoli perpetrato dall'Esercito per vendicarsi del tradimento di Luke assistendo alla morte dei suoi genitori e dei suoi amici, ma riesce a sopravvivere grazie ad alcuni amici di suo padre e sua madre che la portano nei tunnel segreti della città e, 5 anni dopo, David riesce a trovare lei e gli altri e rivela loro che l'Esercito è stato sconfitto.

Nei 10 anni che seguono Rebecca aiuta nella ricostruzione della città e, durante esso, rimane colpita dall'altruismo di David e a sua volta il ragazzo rimane colpito dalla sua gentilezza e dolcezza: alla fine i due si sono innamorati e sposati e Rebecca rimane incinta del loro primogenito Boris. Sei mesi dopo l'Epilogo, a 3 mesi dalla nascita di Boris, Chiara e Seto giungono a Crepuscopoli per convincere David a seguirlo a causa di un biglietto anonimo apparso tra le mani di Merlino, ma il biondo rifiuta la proposta perché vuole rimanere nella sua città natale per proteggere la sua famiglia.

Seconda Serie

La mattina dopo, mentre Rebecca sta facendo compere alla Terrazza del Tramonto, Seto ritorna insieme a Sora, Riku, Nami, Erika, Naruto, Cloud e Trunks venuti fin lì per convincere David a seguire Chiara fino al Radiant Garden su richiesta della donna stessa: dopo le dovute presentazioni, la donna dice loro che avrebbero trovato il marito sulla Collina del Tramonto e così il gruppo si dirige là.

Al loro ritorno Rebecca li accompagna fino al treno vedendo che non sono riusciti a convincere David, ma proprio in quel momento l'uomo li raggiunge chiedendo di poterli seguire per scoprire chi è Zero e che cosa ci faceva nell'Esercito durante l'attacco a Crepuscopoli, così il biondo saluta la moglie promettendo di tornare presto e parte con i suoi amici.

Tre mesi dopo Rebecca partorisce il piccolo Boris e, nove mesi dopo, la sua casa viene attaccata da Zero e dai suoi nuovi robot per attirare David in trappola: il destino dei due dopo quell'attacco è sconosciuto, anche se Rebecca appare improvvisamente nella Stazione Spaziale fermando David prima che potesse uccidere Zero, anche se così permette a Maschera di Ghiaccio di attaccare suo marito alle spalle mettendolo fuori combattimento. La donna viene riaccompagnata nelle sue stanze dall'uomo mascherato su ordine di Zero.

Curiosità

  • Il suo nome "Rebecca" deriva dal personaggio creato da un amica dell'autore per il GDR di un forum.
  • Il suo cognome acquisito "Hitari" deriva dal cognome del personaggio di Beyblade "Key Hiwatari" togliendo il "wa".
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.