FANDOM


Drakule Mihawk
Mihawk
Nome Drakule Mihawk
Debutto Capitolo 29
Razza Umano
Stato Attuale Attivo


Drakule Mihawk è un pirata proveniente dall'Universo di One Piece e uno degli aiutanti dei protagonisti nella prima serie della Fan Fiction.

Il Personaggio

L'aspetto fisico di Mihawk è ispirato al personaggio Cirano, antagonista di Ryuma, apparso nella prima opera realizzata da Oda, il manga autoconclusivo Monsters, che fa parte della raccolta "Wanted!".

È uno dei pirati appartenenti agli Shicibukai ed è universalmente riconosciuto come lo spadaccino più forte al mondo. Ha un aspetto tetro ed enigmatico: veste un lungo vestito scuro a collo alto foderato all'interno con curiose fantasie color rosso borgogna ed un vistoso cappello da moschettiere con una piuma verde; è alto e magro, ha degli occhi penetranti ed un pizzetto nero. La sua arma è una gigantesca spada nera, denominata appunto "Spada Nera" ed appartenente alla categoria di spade più potenti del mondo; la porta sulla schiena e con essa può deviare pallottole e tranciare intere navi in due parti, come ha fatto con le 50 navi della flotta di Creek. Con sé porta anche un coltellino chiamato "Kogatana", che nasconde nel suo pendaglio a forma di croce. La sua formidabile abilità con la spada deriva da un grande allenamento e non da un Frutto del Diavolo. È un amico e, prima che perdesse il braccio sinistro, grande rivale di Shanks il Rosso nell'arte della spada.

Viaggia su una imbarcazione grande circa come una scialuppa a forma di bara; a causa del suo sguardo intimidatorio, è soprannominato "Occhi di Falco".

Galleria Immagini

Spada di Mihawk
Spada di Mihawk

Storia

Passato

Mentre naviga per il Nuovo Mondo, viene raggiunto da Shanks che gli chiede di venire con lui all'Arcipelago Sabaody in quanto Rayleigh gli ha inviato un messaggio chiedendogli di aiutare la Ciurma di Cappello di Paglia a combattere un organizzazione chiamata Esercito: incuriosito per la forza di questo nuovo nemico, lo spadaccino accetta.

Prima Serie

Saga delle Battaglie Simultanee

Appena arrivati, Mihawk scopre che Rayleigh è stato ucciso da Bojack e Xaldin (due membri dell'Esercito) e comincia a combattere contro di loro con l'aiuto di Shanks, Chopper, Robin, Franky, Brook e Hancock: Mihawk, aiutato da Usopp, Brook e Hancock, combatte contro il Nessuno e insieme riescono a sconfiggerlo e a ucciderlo tagliandolo a metà. A battaglia terminata, la Ciurma avvisa Mihawk, Shanks e Hancock di cosa sta realmente succedendo negli Universi e lo spadaccino capisce che la Leggenda sta per avverarsi. Successivamente tutti, tranne Hancock che se ne va, vanno al Rip-Off Bar per dare a Rayleigh una degna sepoltura.

Saga dello Scontro Finale

Una settimana dopo assiste al messaggio che il Signore Oscuro invia a tutti gli Universi per dichiarare Guerra Universale e si dimostrerà molto preoccupato della cosa. Quattro giorni dopo i Soldati dell'Esercito attaccano l'Arcipelago Sabaody e Mihawk, insieme alla Ciurma di Cappello di Paglia e a Shanks, li contrasta, anche se alla fine Orochimaru arriva e sistema gli ultimi Soldati rimasti. Circa due ore dopo riceve, tramite Re Kaioh, la notizia da Leon che l'Esercito è stato definitivamente sconfitto, ma lui, così come Shanks, sente che non è ancora finita.

Saga della Conclusione

Il giorno dopo l'intero Universo viene invaso dalle Creature dell'Oscurità e Mihawk si mobilita subito per difenderlo combattendo contro di loro. Durante lo scontro contribuisce a fornire energia alla Genkidama di Goku e, quando viene a sapere della morte del Signore del Male e del ritorno della pace, se ne va da Sabaody insieme a Shanks.

Nell'Epilogo, 10 anni dopo gli eventi, Mihawk si è ritirato dalla pirateria dopo la sconfitta contro Zoro ed è andato a vivere sulla sua isola.

Seconda Serie

Un anno e sei mesi dopo l'Epilogo, dopo la caduta dell'Impero Destroinal Master Xehanort distrugge l'Universo di One Piece tramite varco oscuro, ma Mihawk e molti altri vengono portati nell'Universo di Kingdom Hearts nella Città di Halloween dove rimane fino al giorno dopo quando risponde alla chiamata di aiuto di Goku e si reca nell'Universo di Mezzo con Usopp, Anakin, Chopper, Franky e Shanks e si unisce alla Neo Resistenza. Dopodiché Kibitoshin capta un video in cui Master Xehanort rivela a Deidara che deve incontrare Sasuke ai resti del Villaggio Plutinio per prendere l'ultimo elemento necessario per completare il Rito della Gloria Nera e Naruto decide di recarsi all'appuntamento con Sakura e Sora.

I tre ritornano più tardi col cadavere di Sasuke e Re Kaioh svela loro la verità su Sasuke e Sora e quest'ultimo decide di partire per farsi uccidere da Master Xehanort eliminando così la parte di cuore dell'anziano che vive dentro di lui.

La mattina dopo, durante gli ultimi preparativi in vista della guerra universale, Mihawk mostra interesse verso le capacità combattive di Riku venendo subito notato da Sai e Temari. Alla fine nel pomeriggio Luffy termina il potenziamento fatto da Kaiohshin il Sommo e, dopo che le Divinità se ne sono andate via, i combattenti si recano a Glade Glory dove ad attenderli ci sono i malvagi al gran completo. Dopo che Master Xehanort ha spiegato il suo piano nei minimi dettagli e Terra tenta di attaccarlo la Guerra Universale comincia.

Durante la battaglia Mihawk sfida Riku a duello in quanto intende mettere alla prova la forza sua e dell'uomo e quest'ultimo, non avendo scelta, si vede costretto ad accettare.

Battaglie Principali

Abilità e Poteri

Da come mostrato durante il combattimento con Zoro, possiede una fenomenale forza e velocità, che gli garantiscono un netto vantaggio sugli avversari; le sue abilità sono derivanti da un costante allenamento e da nessun Frutto del Diavolo.

Solo pochi personaggi riescono a resistere alla potenza della sua spada, tra questi Jaws, Bagy il Clown e Vista. Riesce inoltre ad utilizzare la sua spada come una sorta di scudo, deviando la traiettoria dei proiettili. Riesce ad essere nettamente superiore a Luffy, nonostante utilizzi il Gear Second.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.